Ionita out. Barella e Deiola scalpitano

di Giancarlo Cornacchia
articolo letto 2335 volte
Foto

Alessandro Deiola Nicolò Barella scaldano i motori. A seguito della squalifica di Artur Ionita ed il poco brillante stato di forma di Simone Padoin il duo tutto sardo, un mix di tecnica, tenacia e potenza, si candida per un finale di campionato da protagonisti. Deiola, dopo il rientro a gennaio dal prestito allo Spezia, ha giocato proprio sabato scorso la prima gara dal primo minuto nella massima serie sfoderando una prestazione ricca di personalità. Sovente ha coadiuvato Tachtsidis nell'impostazione della manovra ed ha pure provato degli inserimenti in area avversaria, nonché la conclusione a rete. Con lui il centrocampo del Cagliari può godere di centimetri e di un moto oscuro, ma di sicuro perpetuo. Tanta tecnica, brio e grinta: questo è ciò che garantisce Barella, rientrato sabato da un fastidioso infortunio. La giovane mezz'ala rossoblu ha lasciato intendere di godere già di uno stato di forma oltremodo soddisfacente. Ha indubbiamente bruciato le tappe anche per farsi trovare pronto per le prossime convocazioni ai mondiali Under 20 che si svolgeranno in Corea del Sud. Il ct Alberigo Evari strade del per lui e non vuole rinunciarvi. Mancano solo sei giornate al termine del campionato e i due gioiellini rossoblu, ben quarantuno anni in due, scalpitano per dire la loro nel loro Cagliari. 


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI