Joao Pedro, Giulini: “Giusti i sei mesi di squalifica. Il brasiliano sarà uno dei pilastri dei prossimi anni”

di Federico Paparusso
articolo letto 2075 volte
Foto

Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, ha parlato dopo la squalifica di Joao Pedro, trequartista brasiliano, a sei mesi di stop dopo la positività all’idroclorotiazide – un diuretico – nei test antidoping post Sassuolo e Chievo. "Il giocatore ha commesso una leggerezza, credo sia accettabile che il tribunale gli abbia dato sei mesi, aspetteremo fino a metà settembre, purtroppo non lo avremo a disposizione domenica dove ci giochiamo tutto. Sperando che poi Napoli e Sampdoria facciano le loro partite come finora tutti hanno sempre fatto. Joao Pedro, non essendosi mai dopato, si ritiene innocente e sperava di essere assolto. Per me, invece, giustamente si farà sei mesi di squalifica e non incapperà più in un comportamento leggero. Deve essere un messaggio grazie a uno dei nostri giocatori più importanti in assoluto, se sono stato qui tutto il pomeriggio è perché Joao Pedro è uno dei calciatori principali di questa rosa, anche per i prossimi anni. Sarà un grande testimonial anche in questo senso".


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy