Giampaolo: "Abbiamo giocato con un po' di preoccupazione"

di Federico Paparusso
articolo letto 1129 volte
Foto

Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, è intervenuto al termine del match vinto contro il Cagliari. Ecco la sua analisi ai microfoni di DAZN: "Abbiamo giocato con un filo di preoccupazione di troppo, questo non giova alla squadra. Poi ci siamo scrollati di dosso il fardello. Dovevamo vincere, la squadra doveva portare a casa la vittoria. Tre sconfitte ti lasciano qualcosa di “sporco”, serviva vincere". 

È stato soprattutto un problema mentale? "Sì, la squadra sembrava frenata, non aveva la libertà mentale di esprimersi come sa fare. Poi nel secondo tempo abbiamo fatto meglio. Abbiamo giocato con una squadra molto offensiva, sbilanciata. Questo è il dna della squadra e non si scende a compromessi". 

Defrel trequartista? "Abbiamo Ramirez e Saponara in quel ruolo, in passato abbiamo utilizzato anche Caprari. Dipende dalla partite, non sempre lo puoi fare. Oggi eravamo molto offensivi, ci sono alcune partite in cui puoi proporlo". 

Oggi la Samp mette pressione alle altre squadre? "Se vuoi raggiungere obiettivi importanti devi avere pressioni, la Samp deve avere quelle giuste per alzare le ambizioni. Dobbiamo giocare fino all'ultima partita per cullare il sogno, bisogna attingere alle forze caratteriali, mettersi in gioco". 

A che punto siete a livello mentale? "Dobbiamo ancora fare uno step, ma ho fiducia nei miei calciatori, ci siamo e siamo competiti. Bisogna migliorare l'autostima e convivere con le pressioni per raggiungere obiettivi straordinari. Non siamo partiti per questo, ma non vuol dire nulla".


Altre notizie
Sabato 16 Marzo
Lunedì 11 Marzo
Sabato 2 Marzo
15:00 Amalo
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy