Despodov: "Ci ho messo meno di un secondo per dire si"

di Federico Paparusso
articolo letto 1180 volte
Foto

Kiril Despodov, nuovo numero 32 del Cagliari, si è presentato quest'oggi in conferenza stampa al suo nuovo pubblico: “Conosco bene il Cagliari e approdare in Serie A è sempre stato il mio sogno, c’ho messo meno di un secondo per dire si. Sapevo che è una buona squadra con una grande tifoseria e non ho avuto dubbi. Un giocatore a cui somiglio? Seguo il calcio italiano sin da piccolo, non saprei dire a chi somiglio, ho le mie peculiarità. Difficile dire se sono pronto, ma sono già entrato nell’ambiente. La squadra è solida fisicamente, deciderà l’allenatore. Me la cavo con entrambi i piedi ma ogni tanto segno anche di testa. Stoichkov? Lui è stato il mio primo allenatore e mi conosce da quando avevo 15 anni. Per me è stato un onore, mi diceva sempre che non ci sono piccoli e grandi o quelli che possono o non possono. Mi ha aiutato a crescere”. 


Altre notizie
Domenica 17 Febbraio
Venerdì 15 Febbraio
10:00 B-movie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy