Una fascia non cambia una partita

di Massimiliano Morelli
articolo letto 5987 volte
Foto

C'è l'impressione che Nainggolan pagherebbe oro pur di non giocare contro il Cagliari, cammina e non corre, indica senza inventare e il momento migliore che offre è quando sorride e stringe il pugno nell'accorgersi che il gemello Pinilla ha appena segnato a Genova. Roma-Cagliari è al momento sfida impari, da una parte c'è il teorema perfetto di Garcia, dall'altra il work in progress di Zeman. Che in sala stampa, post gara, evita gli sgambetti di chi vorrebbe innescare l'ennesima scialba polemica sui suoi trascorsi romanisti. Il Cagliari gioca senza idee, della Roma non si sa chi sia il capitano dopo l'uscita di De Rossi, nessuno fra i giallorossi indossa la fascia e pure se è anti-regolamento si soprassiede, nessuno ipotizza un altro tre a zero a tavolino. Una fascia non cambia il risultato, magari può cambiare l'aspetto d'un calciatore come nel caso di Gervinho, la foto che “gira” in Rete fa sorridere. Dovrebbe soprassedere anche l'arbitro quando Florenzi va ad abbracciare la nonna dopo il gol: la partita è appena cominciata, la corsa verso la tribuna Monte Mario regala sensazioni da libro Cuore e non toglie minuti preziosi allo spettacolo, fosse andato sotto la Sud, cuore del tifo romanista, ci avrebbe messo più tempo per tornare a centrocampo. Ma l'arbitro è inflessibile e il regolamento da rifare. Più avanti andrà meglio, ci sono stati momenti peggiori.


Altre notizie
Venerdì 13 Luglio
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy