Matteo Villa, il capitano fa ancora le scarpe a tutti

di Giampaolo Gaias
articolo letto 33294 volte
Foto

Ha appeso le scarpe al chiodo nel 2004-2005, ma in realtà con le scarpe continua a lavorarci. Matteo Villa da Vimercate, ex capitano del Cagliari ed ex bandiera rossoblù, è diventato un grossista di scarpe. Dopo aver lasciato il calcio si è dedicato all'azienda di famiglia, che si occupa della vendita, appunto, di calzature. Intervistato da Sky Sport 24, Villa ha raccontato a grandi linee la sua carriera, descrivendo i suoi 10 anni in Sardegna: "Al Cagliari devo tanto, tutto. Sono arrivato in Sardegna dopo aver fatto tutte le giovanili nel Milan. Il mio esordio lo ricordo ancora: entrai negli ultimi 20 minuti di un Cagliari-Samp, con i doriani campioni italiani in carica. Appena entrato feci un fallo su Mancini e presi subito il primo cartellino giallo. Il ricordo più bello? Ce ne sono tanti. Sicuramente stupenda la cavalcata in Coppa Uefa con Bruno Giorgi. Peccato esserci fermati in Semifinale contro l'Inter. In finale avremo trovato il Salisburgo, una squadra alla nostra portata. Ho ripensato tante volte a cosa sarebbe stato per Cagliari e per tutta la Sardegna vincere quella Coppa Uefa. L'altro momento stupendo fu la promozione che arrivò l'anno dopo lo spareggio di Napoli. Una gioia incredibile. Essere capitano di quel Cagliari è stato fantastico. La Sardegna? Mi manca terribilmente."


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI